Skip to main content

Ridurre i costi, aumentare l’efficienza energetica ed avere accesso agli incentivi. Questi sono solo alcuni dei molteplici vantaggi di cui si può usufruire grazie ad un impianto di cogenerazione.

Questi impianti permettono una maggiore efficienza sfruttando anche il calore (che invece verrebbe se no dissipato), inoltre un cogeneratore avanzato permette d’aumentare l’efficienza del combustibile fossile utilizzato d’oltre il 30%.

Ma non solo: la cogenerazione è amica dell’ambiente: diminuiscono le emissioni di sostanze inquinanti riducendo così l’impatto ambientale.

Quali sono le aziende che possono trarne maggior beneficio?

Più un impresa consuma energia a lungo termine, più la cogenerazione risulta la scelta migliore per ottimizzare il consumo energetico spendendo di meno e producendo di più.

Gli utenti che possono trarre maggiori vantaggi da questo metodo di produzione dell’energia sono coloro che utilizzano una quantità costante di energia nel tempo. Ad esempio:

  • ospedali e cliniche;
  • cartiere;
  • centri commerciali;
  • piscine e centri sportivi;
  • industrie alimentari, chimiche e farmaceutiche;
  • industrie di raffinazione del petrolio;
  • industrie per la produzione di materiali tessili e ceramica.

Per le realtà più piccole (si parla di piccola cogenerazione/micro-cogenerazione, meno di 1 MW/ meno di 50 KW), la cogenerazione si applica a realtà come:

  • supermercati;
  • serre,
  • impianti sportivi;
  • alberghi;
  • centri residenziali.

Perché si dovrebbe installare un impianto di cogenerazione?

Combinare la produzione di energia elettrica e termica, dando anche la possibilità d’usufruire dell’energia frigorifera – in questo caso si parla di trigenerazione – garantiscono ad un impresa di diventare più efficiente e di ottimizzare il consumo dei combustibili fossili. Di fatto questi impianti permettono d’utilizzare quella parte di combustibile che se no andrebbe sprecata.

Quindi possiamo dire che un impianto di cogenerazione permette d’avere sin da subito:

  • la produzione combinata d energia elettrica e termica in un solo sistema;
  • risparmio energetico dalla prima accensione;
  • minori emissioni di gas serra;
  • ripagare il costo iniziale in meno di 4 anni (pay back time dai 2 ai 4 anni);

Ma ci sono altri due importanti vantaggi da considerare

Il primo è determinato dalla vicinanza dell’impianto. Di fatto i cogeneratori sono quasi sempre installati vicino alle utenze che ne usufruiscono, questo fattore riduce le perdite dovute dal trasporto dell’energia e migliorare le efficienza sotto il profilo della distribuzione. Tutto ciò che viene prodotto viene anche consumato in loco.

Un ulteriore vantaggio meno conosciuto è legato agli incentivi (di cui abbiamo trattato in questo articolo). Oggi è possibile richiedere delle detrazioni per gli impianti che aumentano l’efficienza energetica. Ciò significa che investire nella cogenerazione permettere di risparmiare e di rendere più vantaggiosa la produzione d’energia, considerando che oggi si può installare con più facilità un impianto di questo tipo.

Alessandro Perucca

Alessandro Perucca

Titolare e Fondatore della Energy Solution srl di Recco, Motori a Gas, Ricambi e Servizi per l'Industria Energetica.