Skip to main content

L’industria tessile è il settore industriale dedicato alla produzione di fibre tessili quali lana, cotone, lino, seta, canapa, iuta…La produzione dei tessuti si articola in più fasi dalla preparazione delle fibre alla filatura, passando per la lavorazione, il fissaggio e la tintura delle fibre stesse. I cicli di produzione del settore tessile sono spesso molto lunghi, con un costante dispendio di energia per l’intera durata della giornata produttiva. Troviamo quindi ampio spazio di manovra per attuare politiche di efficientamento energetico.

Oltre al consumo di energia elettrica per il funzionamento dei macchinari, diverse fasi del processo utilizzano vapore e acqua calda a diverse temperature. Per questo motivo una delle soluzioni migliori per risparmiare costi e risorse in questo settore può essere l’installazione di impianti di cogenerazione o trigenerazione.

La cogenerazione e trigenerazione in ambito industriale

Gli impianti di cogenerazione sopperiscono contemporaneamente al fabbisogno di energia elettrica e di calore, questo tipo di impianti ha la capacità di recuperare energia termica sottoforma di vapore disperso durante il funzionamento del primo motore e riutilizzarlo per altri processi industriali. Con la stessa quantità di combustibile è possibile ottenere una maggiore quantità di energia ed è la soluzione più efficace per le industrie che hanno un bisogno concomitante di energia elettrica e termica. Installare un impianto di cogenerazione ad alto rendimento (CAR) rappresenta un metodo efficace per tagliare i consumi, per limitare le emissioni e per raggiungere il giusto obbiettivo dell’efficientamento energetico.

5 cose da sapere sull’efficientamento energetico nell’industria tessile

I benefici che apporta l’installazione di un impianto cogenerativo o trigenerativo sono notevoli a livello operativo, economico e ambientale:

  • Nelle fasi di lavaggio e tintura è necessaria una grande quantità di calore. E’ dunque vantaggioso avere un impianto abile al recupero di energia termica dei macchinari durante le fasi di lavoro.
  • L’alta efficienza energetica comporta la riduzione di consumo di combustibile.
  • Gli impianti di CHP nella maggior parte dei casi sono costruiti direttamente nello stabilimento industriale, ottimizzando al massimo gli spazi disponibili nello stabilimento costruendo un impianto su misura.
  • L’investimento effettuato per l’installazione viene ripagato sul medio-breve periodo dal risparmio effettivo ottenuto con sistemi CHP. Inoltre, qualora si volesse procedere all’installazione di un impianto di cogenerazione si può godere di vari incentivi dedicati per lo sviluppo dell’efficientamento energetico.
  • Gli impianti realizzati secondo i criteri della CAR (Cogenerazione ad Alto Rendimento) beneficeranno dei certificati bianchi  (TEE – Titoli di Efficientamento Energetico).
Alessandro Perucca

Alessandro Perucca

Titolare e Fondatore della Energy Solution srl di Recco, Motori a Gas, Ricambi e Servizi per l'Industria Energetica.