Skip to main content

La tecnologia a idrogeno, pensata per l’industria, può essere usata con altri gas ad alto contenuto di idrogeno.

Continua lo sviluppo dei motori a idrogeno. Il sistema permette di generare elettricità e calore su una base economica comparabile, e di operare efficientemente generando una quantità minima di emissioni di CO2.
I rendimenti di questa tipologia di motore sono superiori a quelli degli impianti di cogenerazione alimentati a gas naturale, proprio grazie all’idrogeno.

La tecnologia a idrogeno è pensata per l’industria e i fornitori di energia e può essere utilizzata unitamente ad altri gas ad alto contenuto di idrogeno. Si pensi a quelli presenti nei prodotti di scarto dell’industria chimica. O ancora a miscele di gas variabili come i gas provenienti da impianti di depurazione, e gas di discarica e naturali. A differenza delle celle a combustibile, il motore a combustione è insensibile alle sostanze inquinanti presenti nei gas.

Idrogeno e cogenerazione

I costi di esercizio sono paragonabili agli impianti a gas naturale anche grazie all’utilizzo di motori a gas standard. Gli intervalli di manutenzione e il ciclo di vita di 60.000 ore si applicano dunque anche alle unità a idrogeno. L’alta disponibilità è garantita dall’integrazione del dispositivo nell’infrastruttura di servizio esistente e dalle capacità digitali di monitoraggio.
Questo rende la tecnologia di cogenerazione a idrogeno un’alternativa collaudata alla tecnologia delle celle a combustibile. Sia la produzione di idrogeno che la conversione in elettricità e calore sono praticamente esenti da emissioni di CO2.

Alessandro Perucca

Alessandro Perucca

Titolare e Fondatore della Energy Solution srl di Recco, Motori a Gas, Ricambi e Servizi per l'Industria Energetica.